Il racconto di Antonietta Raco

Nessuno si sbilancia nel gridare al miracolo, ma la realtà è che la signora adesso cammina e pure bene, nonostante una discreta mole che da sempre la contraddistingue. Antonietta Raco, cinquantunanni da compiere a dicembre proprio la notte di Natale, sembra una persona segnata, una prescelta;al ritorno da Lourdes è tutta unaltra persona.


“Porta a Porta”: Lourdes e i miracoli

E’ disponibile la sintesi della puntata di Porta a Porta, andata in onda su Rai 1, nel corso della quale si è approfondito il caso della presunta guarigione miracolosa di Antonia Raco. Presente in studio anche Marco Tampellini, Vice Presidente Nazionale Unitalsi.

Guarda un estratto da unitalsi.it

Guarda tutta la puntata dal sito RAI


Convegno Sclerosi Laterale Amiotrifica (SLA)

Il Premio Difesa Salute 2009 va al neurologo Manfredi Saginario

Ingresso libero domani alle 17 al cine-teatro Palladino

Ingresso libero domani alle 17 quando l’associazione “Difesa Salute” incontra il pubblico nel Teatro Palladino di San Giovanni Rotondo per parlare di  Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), un appuntamento moderato dal noto giornalista del Tg1 Attilio ROMITA.

Leggi il seguito di questo post »


Stasera a “Porta a Porta” si parla di miracoli

Stasera a “Porta a Porta” (Rai1, ore 23.00) si parla di miracoli

Nella puntata di questa sera di “Porta a Porta”, Rai 1 – inizio ore 23.00 – si parla di Lourdes e di miracoli. Presente in studio il Vice Presidente Nazionale Unitalsi, Marco Tampellini, oltre ad Antonia Raco, recentemente guarita dopo un pellegrinaggio a Lourdes con l’Unitalsi.


Articolo Antonietta Raco in PDF

Clicca sullimmagine per leggere larticolo in ODF

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo in ODF


Miracoli Lourdes: devono essere scientificamente provati?

Medicina alternativa: i miracoli di Lourdes devono essere scientificamente provati?

dell’On. Farina Coscioni (PD)

Per sapere – premesso che:
Antonietta Raco, la donna lucana che, si dice essere affetta da sclerosi laterale amiotrofica (SLA), ha ripreso a camminare dopo un pellegrinaggio al santuario di Lourdes.

Leggi il seguito di questo post »


Il dottor De Franciscis a Rai Uno

Tra qualche istante nella trasmissione La Vita in diretta sara’ ospite il Dottore Alessandro De Franciscis, capo del Bureau Medical de Lourdes.
Si discutera’ del caso della Signora Raco


Video Antonia Raco a Pomeriggio 5


Video Antonia Raco a UNO MATTINA ESTATE

Il racconto di una guarigione misteriosa

A Unomattina Estate, Antonia Raco racconta con emozione la sua guarigione misteriosa dalla SLA, dopo un bagno nella piscina di Lourde.

Guarda il Video


Guarigione dalla Sla: dopo il miracolo in 100mila a Lourdes

Dalla Francia: “Il 45% di prenotazioni in più”. L’Unitalsi: “I pellegrinaggi non sono delle gite”

Guarigione dalla Sla: dopo il miracolo in 100mila a Lourdes

La notizia dell’inspiegabile guarigione (al­meno per la medicina) dalla Sla della torinese Antonia Raco sta avendo ricadute in tutto il Paese. Quest’estate la sua storia è stata raccon­tata da televisioni e giornali e oggi, dopo il periodo feriale, al rientro nelle grandi città, in molti hanno cominciato a riflettere su quello che potrebbe essere un miracolo della madon­na di Lourdes. E la prima cosa che si fa, ovvia­mente, è alzare il telefono, chiamare l’Unitalsi e prenotarsi per il primo pellegrinaggio: «Sia­mo letteralmente presi d’assalto da centinaia di persone che vorrebbero recarsi alla grotta di Massabielle», commenta il commissario della sezione torinese dell’Unitalsi, l’avvocato Pier­franco Bertolino. Ma anche nelle altre città italiane la situazione non è molto diversa da Torino, «La vicenda della signora Raco – prose­gue Bertolino – ha avuto una vasta eco mediati­ca che spiega così questo rinnovato interesse per Lourdes».
Leggi il seguito di questo post »


Dov’è finita Antonia Raco?

Dov’è Antonia Raco, la miracolata di Lourdes?

Chi si ricorda di Antonia Raco, la signora le cui gambe erano paralizzate a seguito della Sla di cui soffriva, e che dopo di un’immersione nelle acque della piscina del Santuario di Lourdes ha ripreso a camminare?
Ricordiamo che la signora ad inizio agosto è partita insieme a altri 700 malati per un pellegrinaggio a Lourdes ed è stata immersa come tutti gli altri nella piscina del Santuario, e a quel punto ha dichiarato di aver avvertito come una scossa elettrica alle gambe, un forte dolore subito seguito da un senso di leggerezza e poi, tornata a casa, si è alzata tranquillamente e ha ripreso a camminare.
Leggi il seguito di questo post »


Il viaggio della speranza – Testimonianza di Antonietta Raco

Il video ripercorre, attraverso la testimonianza di Antonietta Raco, lo straordinario evento della sua guarigione dalla SLA dopo il viaggio a Lourdes.

Leggi il seguito di questo post »


I piccoli «miracoli» e la spiritualità antiscettici

Lourdes, la fede, i souvenir. I piccoli «miracoli» e la spiritualità antiscettici


Dopo la guarigione della donna malata di Sla. Fra i pellegrini, spunta anche Luciano Moggi

LOURDES (FRANCIA) - Ci sono due Lourdes e se aspiri a una conversione ti conviene evitare accuratamente la seconda, pla­nando a occhi chiusi nel Santuario. Lì, anche per uno scettico, c’è qualche speranza. Se invece passi nelle strade adiacenti anche solo per pochi minuti, un sano disgusto potrebbe suggerirti di tornare sui tuoi passi e di abbando­nare subito l’impresa. È il regno dei si­moniaci, peccatori che Dante conficcò nella terra a testa in giù, i «rapaci per oro e per argento» verso i quali «or convien che (…) suoni la tromba». La tromba, a quanto pare, non è mai suo­nata. Sicché le due Lourdes sono Para­diso e Inferno a due passi l’uno dall’al­tro, separati solo da un ampio cancello e per di più in un continuo e assurdo travaso reciproco di anime pellegrine. Ciò che di qua è dolore, speranza e feli­cità, cioè pura spiritualità, di là diven­ta commercio. E ti chiedi come un cre­dente possa tollerare a cuor leggero una contraddizione così abbagliante. Tanto più che anche dentro il Santua­rio, a due passi dalla Grotta in cui nel 1858 Bernadette vide la Madonna, c’è un ufficio in cui si vendono messe a 9 euro l’una e ceri che vanno dai 20 (per due chili) ai 400 (per mostri di 70 chi­li).

Leggi il seguito di questo post »


Antonietta Raco a Uno Mattina

UNO MATTINA ESTATE: ANTONIA RACO PARLA DELLA SUA GUARIGIONE

RAI UNO, LUNEDI’ 31 AGOSTO 2009

Informiamo tutti i soci che lunedì 31 agosto, all’interno della trasmissione “Uno Mattina Estate”, in onda su Rai Uno, saranno ospiti in studio il Presidente Nazionale Unitalsi, Antonio Diella, ed il Coordinatore Nazionale Medici, Federico Baiocco, per parlare della recente guarigione avvenuta alla sorella e volontaria Antonia Raco. La signora lucana, da anni malata di SLA e dal 2005 costretta sulla sedia a rotelle, sarà in collegamento, in diretta, da Potenza per raccontare la sua misteriosa guarigione.


Storia di Antonietta, paralizzata dalla sla

Storia di Antonietta, paralizzata dalla sla cammina dopo il viaggio a Lourdes

TORINO (26 agosto) – «Non è spiegabile con i mezzi di cui scientificamente dispongo». così il neurologo Adriano Chiò delle Molinette di Torino, ha commentato l’improvviso miglioramento delle condizioni di Antonietta Raco, 50 anni, la donna lucana che, affetta da sclerosi laterale amiotrofica (sla), ha ripreso a camminare dopo un pellegrinaggio al santuario di Lourdes.

Il medico, che ha in cura la signora dal 2006, ha continuato: «A giugno, quando ho visitato la signora, non era in grado di camminare, ma solo di sollevarsi dalla sedia a rotelle e stare in piedi con un appoggio. Ora cammina normalmente e senza stancarsi e le è rimasto solo un leggero disturbo alla gamba sinistra, da cui era partito il male. Non ho mai osservato una situazione del genere in malati di sla. la diagnosi era inequivocabile: la signora aveva una forma di sla a lenta evoluzione. Una malattia che può rallentare e al massimo fermarsi, ma che non crediamo possibile che migliori, perchè intacca i neuroni irreversibilmente».

Leggi il seguito di questo post »


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.