È morto Tino Ganora, cuore e anima dell’Oftal

Si celebrano domani, sabato 13 dicembre, alle ore 9,45, nella basilica del Sacro Cuore di Gesù al Valentino, i funerali di Celestino Ganora, spentosi ieri all’età di 69 anni nella comunità dell’Oda «Padre Pio». Tino, come tutti lo chiamavano, era un personaggio molto conosciuto a Casale e nell’intero Monferrato per il suo impegno nell’Oftal, di cui era il motore e l’anima. Da quando il padre Evasio era stato miracolato a Lourdes, si era dedicato completamente al progetto, organizzando i pellegrinaggi al santuario mariano, andando a convocare di persona i malati. «Senza di lui l’Oftal non sarà più quella di prima – commenta Enzo Defrancisci, per anni presidente dell’associazione – Le sue ferie le ha sempre trascorse al servizio dei malati».

Da qualche tempo stava combattendo contro un terribile male che non gli ha lasciato scampo. Lascia la moglie Franca e i figli Silvana, Claudio e Mauro. Il rosario verrà recitato questa sera, venerdì, alle ore 21, nella chiesa parrocchiale dello Spirito Santo.

A tutta la famiglia dell’OFTAL le piu sentite condoglianze da tutti noi di tonyassante.com



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...