Volontariato e attività sociali

Lisola in trasferta a Siracusa

Trasferta a Siracusa per l’Associazione LIsola presieduta da Valeria Vinci. Abbiamo realizzato un’intervista per capire che tipo di attività sociale in favore dei bisognosi è stata svolta in quella città.

“Partire con l’UNITALSI è sempre emozionante e ogni volta diverso – dice Valeria Vinci – l’anno scorso ho avuto il privilegio di partire con loro per Lourdes come volontaria, un’ esperienza che mi ha toccato profondamente tanto da ripromettermi di rifarlo anche quest’anno, ma ahimè per impegni lavorativi non è stato possibile; così ho deciso di dare il mio piccolo contributo per questi tre giorni, 24, 25 e 26 di Aprile, a Siracusa con il pellegrinaggio giovani.
Sono stati tre giorni carichi di emozioni dove ogni singolo, inteso come persona, è una risorsa preziosa e dove ogni sorriso è una testimonianza di vita.

In cosa e’ consistito questo pellegrinaggio a Siracusa?

Il nostro ruolo di volontari, è stato quello di accompagnare questi ragazzi a vivere tre giorni di integrazione e fede con loro, di assisterli, di aiutarli nelle piccole difficoltà quotidiane come andare in bagno, mangiare, lavarsi, vestirsi o semplicemente condividere con loro le emozioni.
Assistere a delle testimonianze di VITA da persone che non hanno il privilegio come noi di vedere, sentire, camminare o semplicemente di vivere la loro vita come la viviamo noi privilegiati e’ un’ esperienza che ti tocca profondamente.

Qual è l’elemento in comune che queste persone hanno fra di loro? Cosa le spinge secondo Lei a reagire alla loro condizione?

L’elemento comune, oltre alla disabilità, è la fede in DIO e la grande voglia di VIVERE.
Io ho avuto l’opportunità di potermi confrontare con delle persone che malgrado il loro status di disabilità mi incitavano, anzi ci incitavano a sorridere alla vita perché la vita è un dono di DIO e come tale va rispettato e custodito nel migliore dei modi.

Mi scusi ma non ha notato una nota di malinconia, di malessere di sconforto in essi?

Certo che l’ho notato ed è naturale che vi sia, mi creda non è bello per una persona che fino a pochi mesi fa correva in moto e conduceva una vita super attiva ritrovarsi un bel giorno seduto su di una sedia a rotelle ed essere spinto da altri… Non è assolutamente bello, ma di contro questa stessa persona afferma di essere FORTUNATO e che DIO l’ha assistito in quanto gli ha concesso l’opportunità di rimanere VIVO.
La malinconia, lo sconforto fanno parte dell’essere umano, però è davanti a casi del genere che un essere umano riscopre il vero valore della VITA.
Mi sembra di capire che Lei è rimasta segnata da questa esperienza, nei suoi occhi si intravede un misti di gioia e dolore
Si questa esperienza così come quella di Lourdes lo scorso anno, hanno lasciato un segno nella mia sensibilità di donna e di persona impegnata nel sociale.
E’ grazie proprio all’esperienza fatta a Lourdes, se oggi LISOLA è stata costituita e se io ne sono il Presidente.
Da li ho capito che potevo, che dovevo fare qualcosa per tutte le persone che a differenza di me e di tanti di noi sono estranei a dei privilegi, privilegi che non sono necessariamente dei “lussi” ma semplicemente fare una passeggiata in moto o poter tenere in braccio il proprio figlio.

Quali iniziative avete in programma a Marsala?

Abbiamo, nel mese di febbraio, stilato un programma biennale di attività rivolte al terzo settore e contestualmente abbiamo stilato alcuni protocolli d’intesa con altre associazioni ed enti di categoria della provincia di Trapani atti a garantire e implementare i servizi ad esso rivolti.
Una delle attività, a breve scadenza, che LISOLA con altre associazioni sta portando avanti, è l’organizzazione di un campus estivo per minori disabili della città di Marsala di cui per altro vorremmo coinvolgere l’UNITALSI.
Tale evento per la complessità del caso e per la gestione logistica della parte organizzativa ci trova impegnati in attività che vanno necessariamente espletate a priori. Voglio ringraziare pubblicamente l’UNITALSI nella persona della sig. Laura Scio e tutti i ragazzi che sono stati coinvolti in questi tre giorni meravigliosi.

Fonte – Hotels a Lourdes



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...