Lourdes e la bimba comasca guarita

Vi postiamo di seguito un articolo dedicato a Chiara, la bimba intervistata anche da tonyassante.com ( per la rivista IL FAUSTINO ) , in cui abbiamo intervistato e fotografato in esclusiva la Famiglia della piccola [ LINK

LA SCIENZA DA SOLA NON SPIEGA TUTTO
di Mario Guidotti

“Più uno scienziato studia e scopre, più deve ammettere l’esistenza di Dio”. Questa frase che solo apparentemente puo’ sembrare un paradosso è tratta dai pensieri di Wernher von Braun, scienziato, fisico e ingegnere tedesco naturalizzato americano, padre dei progetti Gemini ed Apollo della Nasa, negli anni d’oro delle conquiste spaziali.

Il significato profondo, ripreso da altri scienziati di qualunque disciplina, non provenienti da ambienti pregiudizialmente credenti, sta a significare che la scienza da sola non può spiegare tutto, anzi non solo si ferma di fronte ai suoi limiti, che ogni anno e ogni giorno vengono spostati più avanti, ma deve fare i conti con qualcosa che solo la fede può spiegare. Lo spunto di un pensiero così universale nasce da una notizia molto locale, del nostro territorio, quella di Chiara Mazzoni, una bimba di Porlezza, affetta da una grave cardiopatia reumatica complicata da un quadro clinico complesso, tornata verosimilmente guarita da Lourdes. Sappiamo che la Chiesa non esibisce con fasti questi episodi, ma li avvia a rigorosi processi medici per verificarne l’autenticità. Ma il medico, l’uomo di scienza al contrario ne rimane stupito, quasi scandalizzato, perché il miracolo sovverte tutto il suo bagaglio culturale, le leggi fisiche, chimiche e biologiche studiate in carriera. Mentre la Chiesa non si meraviglia, la scienza esce sconvolta davanti a una tale notizia. La medicina guarda ai miracoli con fastidio, oltre che con diffidenza, perché cambiano le regole del gioco, perché mettono in crisi le nostre granitiche certezze e soprattutto la nostra presunzione. Quindi il punto è: possono coesistere scienza e fede? Devono per forza confliggere o possono convivere in sintonia, trovando punti di congiunzione? Giovani Paolo II, riflettendo sul caso Galilei, che siede tra i padri della Scienza, parlò di errore e perdono e arrivò a dire: “Scienza e fede sono entrambi doni di Dio”. Quindi scienza sullo stesso piano della fede. Ha quindi distinto tra scienza (studio della logica del Creato) e tecnica (uso della scienza, nel bene e nel male). Ha quindi affermato: “L’uomo può perire per l’effetto della tecnica che egli stesso sviluppa, non della verità che egli scopre mediante la ricerca scientifica”. Questa frase permette di distinguere le grandi scoperte scientifiche dalle tecnologie belliche, dalle catastrofi ambientali e dalle manipolazioni genetiche, per citarne solo alcuni utilizzi distorti. Quindi la scienza viene da Dio e non ha, non può avere contrapposizioni con il Creato, né con la fede. Ma la scienza ha i suoi tempi e i suoi limiti. Ed è nel limite della scienza e dell’uomo che forse sta l’anello di congiunzione tra scienza, in questo caso medica, e fede. Possiamo con solo cinque sensi capire tutta la completezza e vastità del Creato? Mi bastano quindici miliardi di cellule cerebrali per comprendere tutte le dimensioni che mi circondano? Spesso in medicina, al termine di tutti gli sforzi diagnostici e terapeutici, di fronte a una prognosi infausta si sente dire: “Ci vorrebbe un miracolo”. E questo ci rivela come a volte il miracolo nella scienza medica sia proprio l’accettazione del limite, il superamento del peccato di presunzione, il prendere atto che la medicina non sa “andare oltre” e che “oltre” deve confrontarsi con Dio.

Vi segnaliamo anche:

 

Bimba va a Lourdes per grave malattia e risulta guarita



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...