Medico al S.Luigi verifica i miracoli dell’acqua di Lourdes

MARCO Tampellini ha 43 anni e un’occupazione molto particolare: è lui il primo anello delle certificazioni di miracolo a Lourdes.E’ vicepresidente nazionale dell’Unitalsi, associazione a carattere ecclesiale che si occupa del trasporto dei malati a Lourdes, ma di mestiere fa l’oncologo al San Luigi di Orbassano, e come molti giovani medici concilia attività clinica e ricerca universitaria.

Giornate di lavoro che cominciano presto al mattino con i pazienti e terminano il pomeriggio tardi, davanti al computer a macinare dati.

«Attualmente, su tutto il territorio nazionale, ruotano attorno all’Unitalsi circa 300mila persone e quasi 500mila sono i volontari che vi prestano servizio».

Con sede centrale a Roma, ma con sezioni diffuse su tutto il territorio nazionale, l’Unitalsi nel concreto consente l’organizzazione di viaggi a Lourdes per malati e non e segue progetti di solidarietà nazionale, dalle case famiglia ai centri d’accoglienza. Insomma, un’attività impegnativa da gestire…

Silvia De Francia



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...