Lourdes: I racconti dei lecchesi

Pellegrinaggio a Lourdes I racconti dei lecchesi
di GIANNI RIVA

— LECCO — «È STATA PER ME una grande emozione. Non era la prima volta che andavo a Lourdes ma stavolta, grazie anche all’Amministrazione comunale che ho rappresentato, mi ha toccato profondamente tanto da farmi impegnare anche in futuro nell’associazione». Così ha commentato Giuseppe Mambretti ex assessore comunale l’incontro dell’altra sera presso la sala Ticozzi dove l’Unitalsi di Lecco ha presentato un dvd frutto dei cinque giorni trascorsi a fine settembre a Lourdes con un pellegrinaggio in treno con partenza direttamente da Lecco, il primo nella lunga storia di 80 anni di attività.

QUESTO VIAGGIO ha visto la presenza di 372 partecipanti di cui 56 ammalati, 214 pellegrini, 41 assistenti, 48 barellieri, 9 medici e tre sacerdoti. Nella folta platea alla Ticozzi i partecipanti al pellegrinaggio 2009 hanno avuto modo di rivivere, attraverso le foto di Antonio D’Aura, le forti e vive emozioni di questo viaggio della speranza. «Ringrazio tutti quanti hanno partecipato al pellegrinaggio in particolar modo i nostri volontari per tutto l’amore che hanno saputo dare agli ammalati – ha commentato soddisfatta la presidente dell’Unitalsi Lecco Giuseppina Bernasconi -. È stato un viaggio che ha coinvolto tutta la città di Lecco e anche l’intera provincia. Quando mi sono trovata nella grotta di Lourdes di nuovo davanti a Maria è stato come abbracciare il mondo. Così mi succede ogni volta sono davanti a lei».

IL PREVOSTO di Lecco monsignor Franco Cecchin con don Gilberto Orsi e monsignor Giuseppe Locatelli ha partecipato al pellegrinaggio dello scorso settembre.
«Ero già andato due volte a Lourdes – ha detto il prevosto -. La prima volta da bambino e poi più avanti da giovane studente ma debbo dire che per me questo viaggio è stato un vero itinerario umano. Chi va a Lourdes e non guarda lo sguardo delle persone sofferenti non può dire di esserci andato».

QUESTA SERA invece alle 18 presso la chiesa parrocchiale del rione di Belledo il personale e i volontari dell’Unitalsi Lecco davanti all’altare proferiranno il loro «Sì» per riconfermare un’altra volta il loro impegno per l’associazione e nei confronti di chi ha più bisogno.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...